Adami Giuseppe

(Bearbeiten)

Biografie:
Giuseppe Adami
Nati e cresciuti nello stesso ca-seggiato di un popolare quartiere milanese fummo per diversi anni compagni di giochi durante i quali, per la sua taglia minuta, gli amici gli avevano accollato il diminutivo di «Pinetto»; quello stesso diminutivo che egli portò con sé per tutti gli anni a venire anche quando dai giochi infantili iniziammo i nostri primi passi in montagna.
I primi approcci ad essa furono dedicati alle cuspidi della Grignet-ta, per passare poi a quelli della Valmasino e della Bondasca, per consentirci infine qualche puntata nel Bianco.
La sua attività comprendente anche la sua partecipazione alla Scuola d'Alta Montagna „A. Parravicini“ in qualità di istruttore gli valse l'ammissione al C.A.A.I. di cui era giustamente orgoglioso. Ora il nostro Pinetto se nee an-dato. Anche lui ha raggiunto molti compagni di montagna della vec-chia guardia che in questi ultimi tempi ci hanno lasciati, ma quanti sono pervenuti, ed erano molti, da Milano e da Lecco per portargli l'estremo saluto serberanno di lui un caro ricordo; quello di un amico sincero, modesto e, pur con le sue limitate risorse economiche, sempre pronto ad aiutare chi più di lui ne aveva bisogno.
Carletto Negri
Quelle: Rivista Mensile Volume 98, 1977, Seite 428


Gestorben am:
1977

Erste Route-Begehung

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen